5 milioni di euro restano sul territorio

15 Nov2017

Il TAR (Tribunale Amministrativo Regionale) di Basilicata accoglie il ricorso presentato dai legali del Comune di Atella circa la revoca del finanziamento di 5 milioni di euro da parte della Giunta della Regione Basilicata.

Il finanziamento era stato accordato al Comune di Atella, dalla stessa Giunta regionale, per nuovi importanti adeguamenti della Piattaforma Integrata di contrada Cafaro, fra le poche attive in Regione, e da poco fuoriuscita dall'infrazione europea accertata negli anni scorsi.

Alla luce della sentenza del TAR, tutte le attività preliminari già intraprese dall'Amministrazione comunale prima del commissariamento, restano valide: dall'affidamento dell'incarico di progettazione a quelle più strategiche di individuazione degli ambiti di intervento.

Per il Comune di Atella la sentenza costituisce senz'altro un motivo di grande soddisfazione, anche perchè, con gli investimenti che saranno effettuati, sarà possibile migliorare ancor di più le dotazioni di sicurezza ed efficienza della Piattaforma Integrata di gestione dei Rifiuti Solidi Urbani.

Inoltre, da tale investimento, è prevedibile un sostanzioso aumento delle maestranze che saranno impegnate nelle attività di gestione.

 

 

Categorie: 
Condividi: