Cinque sindaci chiedono la convocazione del Comitato per l’Ordine Pubblico e la Sicurezza

20 Gen2016

Un tempo i piccoli paesi erano considerati un po’ delle isole felici, lontani dalla minaccia di fenomeni delinquenziali. Ultimamente però, la percezione di insicurezza dei cittadini è aumentata tanto da spingere i sindaci di cinque comuni del potentino - Atella, Bella, Rapone, Ruvo del Monte e San Fele – ad inviare una lettera al Prefetto di Potenza per chiedere la convocazione del Comitato per l’Ordine Pubblico e la Sicurezza.

“Negli ultimi tempi – si legge nella nota diffusa anche alla stampa - abbiamo registrato episodi che si sono perpetrati nei territori dei Comuni da noi amministrati, come furti in abitazioni, episodi di micro e macrocriminalità (furto con scasso nei confronti di Istituti di Credito e Uffici Postali), atti vandalici, furti in abitazione, danni alla proprietà privata e al patrimonio pubblico.

Da ultimo il tentativo di furto all’ufficio postale di Bella e l’avvenuto furto allo sportello bancario di Ruvo del Monte, riconducibili ad organizzazioni criminali organizzate, che rappresentano un elemento di novità senza precedenti e creano un evidente e comprensibile allarmismo tra le popolazioni”.

Categorie: 
Condividi: