Continuano gli studi nell'area archeologica di Atella

27 Ago2018

Ha preso inizio, il 5 agosto, la campagna di scavo 2018 del sito preistorico del Cimitero di Atella sotto l’egida della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio della Basilicata e con in sostegno del Comune di Atella e della Scuola francese di Roma.

Il gruppo di ricerca italo-francese, diretto dalla Dott.ssa Roxane ROCCA, in collaborazione con il Dott. Daniele AURELI, è costituito da più istituzioni, in particolare l’Università di Parigi 1 (Panthéon-Sorbonne), l’Università degli Studi di Siena e l’Università della Basilicata.

Nella continuità delle ricerche condotte da più di 20 anni dal Prof. Borzatti dell’Università di Firenze, il nuovo gruppo di lavoro, si è dato l’obiettivo di ottenere nuovi dati sui modi di vita, il paesaggio e l’ambiente degli uomini che hanno popolato il territorio di Atella circa 600.000 anni fa. I nuovi risultati ottenuti permetteranno di ampliare le conoscenze su un giacimento che si è rivelato essere di notevole interesse scientifico nel quadro delle prime occupazioni umane dell’Europa.

I primi risultati della missione di quest’anno verranno presentati alla popolazione il martedì 28 di agosto alle 16, durante una conferenza nei locali della biblioteca di Atella che si concluderà con una visita sul sito.

 

I responsabili dello scavo

Dott.ssa Roxane ROCCA

Unversité Paris Panthéon-Sorbonne

Umr 7041-ArScAn

Dott. Daniele AURELI

Università di Siena

Umr 7041-ArScAn

Tags: 
Categorie: 
Condividi: