Fai Marathon Basilicata, presentata a Matera l’edizione 2015

L'unica maratona che si corre con gli occhi
14 Ott2015

È Atella la “new entry”dell’edizione 2015 della Fai Marathon Basilicata. Unico comune dell’area del Vulture a partecipare all’iniziativa, sarà accompagnato in questa bellissima manifestazione da altri 9 comuni lucani. Coinvolti, nel comprensorio materano, la città dei Sassi, Nova Siri, Irsina, Grottole, Ferrandina, Tricarico e Bernalda, in quello potentino, Pignola.

La giornata di valorizzazione dei beni ambientali è in programma per domenica 18 Ottobre. Palazzi, chiese, teatri, giardini e  cortili, spesso rimasti chiusi per anni, saranno visitabili, con ingresso a contributo libero, grazie all’entusiasmo, di circa 400 volontari lucani del fondo ambiente italiano che scelgono spontaneamente di contribuire al recupero, alla promozione e alla salvaguardia della bellezza italiana.

Del comune di Atella ad essere aperti al pubblico il prossimo 18 ottobre saranno, il Duomo nel cuore del centro storico, le Masserie Saraceno con annessa fattoria Donna Giulia e il Museo di storia naturale del Vulture custodito nell’abbazia di San Michele che da secoli domina lo splendido spettacolo naturale dei Laghi di Monticchio.

Per la prima volta, quest’anno, la struttura nazionale del Fai ha deciso di affidare interamente il timone della manifestazione ai giovani. Il tema dell’evento in linea con il liet motiv di Expo 2015 “Nutrire il pianeta energia per la vita” avrà come filo conduttore cibo, acqua, olio, vino ed ogni altro elemento tipico lucano che possa alimentare queste tematiche. Per questo motivo le visite coinvolgeranno strutture che hanno o hanno avuto attinenza con questi temi.

L’iniziativa – ricordiamo – nata nel 2012 e realizzata grazie alla partnership con Il Gioco del Lotto, è un evento nazionale a sostegno della campagna di raccolta fondi “Ricordiamoci di salvare l’Italia”.
 

Categorie: 
Condividi: