Il devastante terremoto del Centro Italia: la Basilicata c'è.

L'Amministrazione Comunale di Atella è pronta alla concreta solidarietà.
27 Ago2016

Il terremoto che ha portato morte e devastazione nelle ultime ore nel Centro Italia ci richiama ancora una volta alla necessaria solidarietà ed al mutuo soccorso mettendo in cantiere iniziative per portare soccorso alle popolazioni così duramente colpite. L’Anci (Associazione Nazionale Comuni Italiani) di Basilicata in stretto coordinamento con l’Anci Nazionale ha invitato tutti i Sindaci lucani a mobilitarsi. Il comune di Atella, non poteva che dare la sua adesione a questa grande iniziativa di solidarietà nei confronti delle popolazioni terremotate. Nel corso dei contatti con il Dipartimento Nazionale della Protezione Civile, è stato richiesto ad ANCI Nazionale di definire un intervento utile a garantire la presenza di tecnici comunali specializzati in valutazione dei danni per il supporto amministrativo agli UTC dei comuni colpiti e degli stessi sindaci nonché delle schede AEDES della Protezione Civile. A tal proposito l’Anci Basilicata si sta coordinando con il Dipartimento della protezione civile della Regione Basilicata anche per predisporre gli atti amministrativi necessari. Molti Sindaci lucani, ha detto il Presidente Adduce, a cominciare da Potenza capoluogo di Regione gemellato con Amatrice, si sono resi subito disponibili ad attivare le proprie strutture per fornire i primi aiuti e successivamente il supporto alla fase di ricostruzione. In accordo con l’Anci Nazionale è stato deciso che tutti i Comuni che volessero unirsi alle iniziative già in corso, possono fare riferimento alla linea dedicata attivata dall’ANCI, scrivendo a protezionecivile@anci.it, oppure contattando i numeri 06.68009329  o 3463138116. E’ partita anche la raccolta di fondi per la ricostruzione, e per questo motivo l’ANCI Nazionale ha aperto un conto corrente denominato ANCI - Emergenza Terremoto Centro Italia per coordinare la raccolta delle risorse da destinare alle attività di ricostruzione. Queste le coordinate IBAN: IT27A 06230 03202 000056748129. In questa fase non sono necessari rifornimenti di derrate alimentari. E’ invece necessario supportare i comuni colpiti con iniziative utili nelle fasi immediatamente successive a quella di emergenza.

Categorie: 
Condividi: